News

^  ^  ^  ^  ^  ^  ^  ^

^  ^  ^  ^  ^  ^  ^  ^

^  ^  ^  ^  ^  ^  ^  ^

 

 

Giugno 2014 - Abbiamo aderito all'Osservatorio Nazionale Permanente sull'Esercizio della Giursidizionesu invito del Consiglio Nazionale Forense

 

 

 

Maggio 2014 - Intervento alla Conferenza "Promises and Limits of Effective Justice", 20-21 maggio 2014 (Judicial Academy - Kromeriz, CZ)

 

 

Maggio 2014 - Interventi alla 1^ Conferenza Nazionale sull'Ordinamento Giudiziario "#lanuovagiustizia@: equilibrio finanziario, innovazione, diritti dei cittadini", 9-10 maggio 2014 (Parma - Associazione Italiana Giovani Avvocati, AIGA)

 

 

 

Maggio 2014 - Intervento al 18° Convegno dell'Associazione Dirigenti Giustizia "Persone e tecnologie: da dove partire per migliorare il servizio giustizia", 8-10 maggio 2014 (Ancona - ADG)

 

 

Aprile 2014 - Partecipazione alla "XVII Conferenza della Giustizia Iberoammericana" e del "V Meeting Giustizia e Tecnologia", 2-4 aprile 2014 (Santiago del Cile)

 

 

Marzo - Aprile 2014 - Incontro di studio presso il Ministero della Giustizia del Cile e firma di un accordo di collaborazione , 30 marzo - 1 aprile 2014 (Santiago del Cile)

 

 

Marzo 2014 - Visita di studio in Italia di una "Delegazione del Sistema Giudiziario della Giordania, promosso dal Consiglio d'Europa e organizzato dall'IRSIG-CNR, in collaborazione con la Corte d'Appello e il Tribunale di Torino, 25-27 marzo 2014 (Bologna e Torino) 

 
TUTTE LE NEWS ...
 

Knowledge for Justice

Knowledge for Justice

Flash

  • image
  • image
  • image
  • image

traspa

<<  Agosto 2014  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
  • image
  • image
Chi siamo... Stampa E-mail

Missione e metodo

Da decenni e con intensità crescente i giudici decidono in modo incisivo su interessi che sono di vitale importanza per i cittadini (in materia di diritti umani, salute, sicurezza sociale, lavoro, educazione, famiglia, diritti dei consumatori, diritti ambientali, ed altre ancora). L’evoluzione delle attività criminali (da quelle delle aree metropolitane a quelle che hanno assunto dimensione transnazionale) ha reso la repressione giudiziaria del crimine sempre più importante per la sicurezza dei cittadini. La qualità ed efficienza del sistema giudiziario è divenuto un fattore determinante nell’attrarre investimenti ed è quindi di grande rilievo per lo sviluppo economico. Il benessere dei cittadini e della comunità tutta è dipendente quindi, molto più che in passato, dal corretto funzionamento dell’apparato giudiziario. Tuttavia, lo studio sul suo funzionamento a livello operativo è stato trascurato dalle discipline giuridiche che tradizionalmente si occupano di istituzioni giudiziarie con approccio dogmatico e prescrittivo. Si tratta di una lacuna che per essere colmata richiede un forte impegno non solo a livello della ricerca ma anche per la promozione di specifiche competenze  professionali.

Nel 1992 il CNR ha costituito l’IRSIG su iniziativa del Prof. Giuseppe Di Federico, direttore della struttura fino al 2007, dando un concreto impulso ad un percorso scientifico da lui iniziato nel 1964 e poi sviluppato a partire dal 1981 con due iniziative tra loro complementari: la creazione del Centro Studi e Ricerche sull’Ordinamento Giudiziario (CeSROG) presso il Dipartimento di Scienza Politica dell’Università di Bologna e l’attivazione di cattedre universitarie strettamente collegate all’attività di ricerca, e cioè quelle di “Ordinamento giudiziario”, “Organizzazione e comportamento giudiziario”, “Sistemi giudiziari comparati”. Sin dalla sua creazione l’IRSIG ha potuto così contare su un consistente accumulo di conoscenze ed esperienze professionali già esistenti, che ne hanno facilitato e potenziato le attività di ricerca. Attività che, con la creazione dell’IRSIG-CNR, possono essere condotte da ricercatori a tempo pieno, in grado di dare alla ricerca maggiore impulso, continuità ed incisività.

Le ricerche dell’IRSIG-CNR non si limitano allo studio delle norme che definiscono e regolano formalmente la struttura e il funzionamento dei sistemi giudiziari, seguendo il tradizionale approccio giuridico-formale, esse si pongono invece l’obiettivo di analizzare e valutare l’effettivo funzionamento e i risultati conseguiti dall’amministrazione della giustizia. Oggetto di studio sono quindi il funzionamento di nuove norme e istituti giuridici e dei vari organismi che compongono i sistemi giudiziari, come gli organi giurisdizionali, gli uffici del pubblico ministero, gli organi di autogoverno della magistratura, i ministeri della giustizia, gli studi legali, gli organismi preposti alla diffusione delle tecnologie informatiche nell’amministrazione della giustizia, le istituzioni per il reclutamento, la formazione iniziale e continua del personale della giustizia.

Nel corso degli anni, l’IRSIG-CNR ha condotto ricerche su temi in cui la rilevanza applicativa si intreccia ad aspetti teorici, come la particolare posizione istituzionale dei sistemi giudiziari nei regimi democratici e la comprensione dei loro intricati processi di mutamento. Si sono sviluppate conoscenze sulle principali variabili che influenzano il funzionamento dei sistemi giudiziari, sulle modalità con cui le tecnologie dell'informazione e della comunicazione possono incidere, sull’adozione e sull'impatto di strumenti di “public management”, sulla necessità di riconciliare le esigenze di indipendenza della magistratura con forme di responsabilità e public accountability, sulle modalità innovative di risoluzione delle controversie e la restorative justice con particolare riferimento alla giustizia minorile.

Lo studio di questi fenomeni ha consentito all’IRSIG-CNR di acquisire una solida e riconosciuta posizione sul piano internazionale come centro di eccellenza per lo studio dei sistemi giudiziari, grazie anche alla costante collaborazione sia del CeSROG sia anche, e non meno, di numerosi studiosi e centri stranieri: come evidenziato dalle pubblicazioni. A tutto il 2009, più di cento studiosi di altri paesi europei e più di venti provenienti da paesi extraeuropei hanno partecipato a ricerche promosse e coordinate dall’IRSIG-CNR.

Numerose sono state anche le attività di ricerca, formazione ed assistenza tecnica svolte dai ricercatori dell’Istituto non solo in Italia ma anche all’estero collaborando con istituzioni internazionali impegnate in programmi di riforma giudiziaria in molti paesi, come la Commission for the Efficiency of Justice (CEPEJ) del Consiglio d'Europa, l'United Nation Office on Drugs and Crime (UNODC), l’United Nation Development Programme (UNDP), la World Bank, l’Organization for Security and Cooperation in Europe (OSCE), l’Open Society, l’US Agency for International Development (USAID).

 

Obiettivi e strategie

Nel tempo, l'IRSIG è riuscito a diventare un punto di riferimento internazionale per lo studio dei sistemi giudiziari.

leggi tutto ...

Vincoli ed opportunità

Sin dal reclutamento dei primi ricercatori, gli obiettivi di ricerca sono stati perseguiti con un approccio interdisciplinare.

leggi tutto ...

Idee e risultati

L’Istituto e gli studiosi che lo hanno animato hanno sempre concepito la propria attività di ricerca anche come servizio all’amministrazione della giustizia.

leggi tutto ...

 
Joomla 1.5 Templates by Joomlashack