Knowledge for Justice

Knowledge for Justice

Organizzazione

traspa

<<  Luglio 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
Valori, prospettive e metodi PDF Stampa

 

Valori

La qualità della giustizia può essere considerata come la capacità di attori e sistemi giudiziari di agire e definire controversie rispettando e promuovendo l’insieme dei valori che stanno alla base dell’amministrazione della giustizia. Un primo ambito di ricerca riguarda quindi l’indagine sui valori fondativi. Negli ultimi vent’anni, ai valori e principi di tradizione giuridica come indipendenza e imparzialità si sono affiancati principi di concezione economica (efficienza nell’utilizzo delle risorse) o di public management (come il servizio agli utenti). La coesistenza di questo ampio spettro di valori può generare tensioni e conflitti, che la ricerca può aiutare ad affrontare e riconciliare.

Alcuni riferimenti:

 

Prospettive e metodi

La coesistenza di diversi valori fondativi, fa si che la valutazione e lo sviluppo della qualità della giustizia non possa prescindere da una pluralità di prospettive teoriche e disciplinari, ciascuna delle quali associata a peculiari insiemi di metodi di raccolta dati e valutazione. Per questo motivo, le ricerche beneficiano di un approccio multidisciplinare che comprende scienze giuridiche, economico-manageriali, sociologiche e politico-organizzative, e cercano di individuare criteri e metodi di valutazione in grado di rispettare i valori chiave del sistema giudiziario, di prevedere il coinvolgimento degli attori chiave, e meccanismi per assicurare che la valutazione non sia rituale ma conduca a miglioramenti del sistema.

Alcuni riferimenti:


La
prospettiva giuridica, dalla quale sono tradizionalmente valutati i sistemi giudiziari, enfatizza ambiti di qualità come la correttezza formale e procedurale, l’uguaglianza di trattamento, l’indipendenza e l’imparzialità. Questi valori e principii sono promossi e valutati attraverso meccanismi ben noti, come i giudizi di appello, la pubblicità delle udienze, motivazione delle sentenze, ma anche procedimenti disciplinari e gestione dei “reclami” etc.

Alcuni riferimenti:


La prospettiva economico-manageriale privilegia indicatori di performance di tipo gestionale finalizzati al raggiungimento di obiettivi misurabili, connessi all’efficienza e alla durata dei procedimenti. Spesso, tale approccio sfrutta le tecniche e i metodi sviluppati nell’ambito del new public management. I metodi adottati si basano su raccolte di dati quantitativi relativi ai flussi di procedimenti e ai costi sostenuti, e richiedono spesso analisi di tipo statistico.

Alcuni riferimenti:


Una terza visione enfatizza la prospettiva del servizio reso dall’amministrazione della giustizia. In questo caso, è importante considerare in che modo i cittadini-utenti giudicano il servizio erogato da giudici e uffici giudiziari e percepiscono la correttezza della procedura e del trattamento ricevuto (procedural fairness). I metodi adottati, tratti dalle scienze politico-sociali, comprendono sondaggi, focus group, oltre a metodi più innovativi che vedono il coinvolgimento degli utenti della valutazione dei servizi.

Alcuni approfondimenti:


Infine, occorre considerare come le politiche per la qualità della giustizia, introducendo nuovi valori e principii all’interno del sistema, finiscano inevitabilmente per generare tensioni, conflitti o la necessità di bilanciamento tra valori e spinte diverse: efficienza e principio del “giusto processo”, accountability e indipendenza. Evidentemente si tratta di un problema di allocazione dei valori, quindi di una questione politica in senso stretto. Una quarta prospettiva di tipo politico, mira quindi a comprendere come i diversi valori possano trovare spazio, bilanciarsi e rafforzarsi all’interno del sistema. Si tratta quindi di analizzare quei meccanismi organizzativi e istituzionali (come i “management board” degli uffici giudiziari, l’assegnazione del budget agli uffici integrata da meccanismi negoziali o la definizione di programmi di gestione della qualità) che possono agevolare questa sintesi politica.

Alcuni approfondimenti:

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 27 Marzo 2015 11:40
 
 
Joomla 1.5 Templates by Joomlashack